Villa N. e D.

Il cliente ci ha contattato nel momento in cui ha individuato il lotto, l’impresa di costruzioni ne vincolava un progetto parzialmente definito per l’area.  Insieme a N. e D abbiamo progettato  una dispozione che si confacesse alle necessità estetiche e funzionali di una  giovane famiglia con due figlie adolescenti.  
In seconda battuta abbiamo scelto la linea conduttrice per l’abitazione, tutte le finiture , in una combinazione easy, con accenni di colore.  Assecondando la necessità di un ambiente minimale, e nello stesso tempo accogliente, abbiamo fornito la pavimentazione in legno di rovere, trattato ad olio.
Tra e forniture ci sono le porte, il blocco doccia e vasca realizzato in corian e, in terza battuta tutti gli arredi.
Anche in questo caso tutto “tailor made”, fatto su misura per ottimizzare al meglio e personalizzare con particolari discreti, ma essenziali, a evidenziare la  differenza tra un prodotto standard e uno sartoriale.
L’idea base che ha fatto da filo conduttore in tutto il progetto è stata di fornire molto contenimento, senza che il “contenitore” fosse visibile, oltre ai necessari  spazi accessori, di aiuto alla gestione giornaliera dei suoi abitanti.
La zona giorno prevede un doppio volume visibile ed aperto, al piano: un soggiorno con televisione e pranzo.  La parte superiore sarà allestita come parte ludica dell’abitazione: tavolo biliardo o Ping pong, e spazio musica e conversazione. 
Un tatuaggio parietale si estende per tutta la profondità della casa, rivelando un profilo di donna omaggio del marito alla moglie,  due zone di servizio + lavanderia, un bagno con tutti i confort ad uso degli ospiti e del living;  a supporto della cucina un ambiente nascosto per il lavoro pesante, e lasciare gli elettrodomestici pronti all’utilizzo.  
Tutto il living è in comunicazione con la cucina, divisa con un setto murario e un camino passante. La cucina ha una ampia isola in corian con pranzo e cantina vini. 
Nella zona notte sono state ricavate tre camere da letto, un bagno con ampia doccia e vasca idromassaggio con cromoterapia, mobile bagno con doppio lavello. Nelle camere delle figlie, particolare attenzione è stata data alla zona studio. La camera padronale ha ampie dimensioni, valorizzata dal sopralzo in vetro, dei muri divisori, correndo su gran parte del perimetro che definisce le camere. Lo studio dello scenario luminoso, ha determinato i corpi illuminanti per una luce d’insieme, e per funzione; e ai tagli di luce che creano atmosfera come ombre cinesi sui muri.